Si cambia musica

Una riconsiderazione dell’approccio del settore del caffè di fronte alle sfide globali. La diversificazione dell’approvvigionamento, la sostenibilità e una nuova visione del valore del prodotto emergono come chiavi per un’evoluzione armoniosa del comparto.

Competere uguale formare

L’importanza delle competizioni nel progresso del settore del caffè e della ristorazione in generale

Pronti? Via!

La 45esima edizione del Sigep, salone internazionale della gelateria e pasticceria, si avvicina e con essa anche le competizioni nazionali di caffetteria. Si tratta di un appuntamento imperdibile per gli appassionati di caffè, che potranno assistere alle gesta dei migliori talenti italiani del settore.

Non solo buone intenzioni

Conclusosi un altro anno arriva il momento di fare la lista delle buone intenzioni e quella dei desideri da mettere sotto l’albero.

Dio salvi il cappuccino

Il cappuccino è una delle bevande più iconiche della cultura italiana. È un simbolo di ospitalità e di buon gusto, e viene apprezzato in tutto il mondo. Tuttavia, negli ultimi anni, il cappuccino italiano sta vivendo un momento di crisi d’identità, complice un settore poco formato.

Ci servono ancora i baristi?

Il futuro ci sta raggiungendo rapidamente, e con esso, l’automazione sta diventando sempre più presente nella nostra vita quotidiana. L’ultima fiera Host, conclusa di recente, ha messo in luce una tendenza che sta scuotendo il mondo dei baristi e degli amanti del caffè. La domanda che ci poniamo è: ci servono ancora i baristi?

L’arte dell’improvvisazione

La caffetteria italiana è rinomata in tutto il mondo, ma sempre più per la tradizione che ci lega a questa bevanda e sempre meno per degli standard condivisi sulla qualità del prodotto.

Scontri e scontrini

Negli ultimi tempi, si è scatenata una tempesta di polemiche nel mondo della ristorazione, con le discussioni che riguardano i prezzi eccessivi applicati da alcuni ristoratori che sembrano aver preso il sopravvento.

L’Italia s’è desta!

L’Italia, a seguito dei recenti risultati ai campionati mondiali di Atene e gli approfondimenti sul tema del caffè espresso, sta dimostrando al mondo di poter essere una vera potenza nel settore. Non possiamo però permetterci di riposarci sugli allori, visto il ritardo accumulato rispetto ad altri mercati in tutti questi anni. È tempo che il nostro Paese tenga il passo, si rinnovi e assuma un ruolo da protagonista assoluto. Come? Banale a dirsi, ma solamente attraverso un’unione di intenti.

Qui si fa l’Italia o si muore

La cultura del caffè nel nostro Paese può vantare una tradizione che risale a diversi secoli fa. Ma ora? Che sta succedendo a questo settore?